CancerTweets

Parliamo tutti i giorni il linguaggio dei social media; postiamo foto, comunichiamo pensieri, componiamo tweet. Sono forse i messaggi cui siamo più attenti e dei quali riusciamo a cogliere più sfumature.

La lega per la lotta al cancro della Colombia, insieme a Leo Burnett, ha dunque scelto di creare questa campagna di virale marketing per invitare le persone a non ignorare i segnali che il corpo cerca di darci.

Twitter può riprodurre il comportamento di un tumore: dopo aver creato un profilo per ogni tipo di cancro, sono state aggiunte milioni di utenti, cui sono stati mandati prima messaggi ambigui, poi sempre più espliciti.

Cosa può accadere se i tweet vengono riconosciuti, letti e affrontati subito?

logo_nm

Pooface :)

https://vimeo.com/131077537

Il ritmo delle giornate del genitore di un neonato è scandito dal ritmo naturale del bebè…

Pampers ha deciso di trasformare un momento spesso “complicato” in un’occasione per farsi una bella risata.

I bebè sanno essere davvero epici 🙂

Dipendenti da Facebook e tecnologia?

Video creato per strappare un sorriso e porre qualche domanda sul ruolo della tecnologia nella nostra vita quotidiana e sociale.

In questa sceneggiatura ironica e portata agli estremi, nonostante tutto, non facciamo troppa fatica a ritrovarci.

Hyundai: A Message to Space

Hyundai: Per dimostrare quanto per il brand siano importanti le persone, l’azienda coreana ha raccontato la storia di una bambina di 13 anni, che desiderava mandare un messaggio d’amore al proprio papà astronauta.

Cancer Research UK : essere sempre di fretta può ucciderci…

Cancer Research UK, ha realizzato uno spot che riesce, in maniera tanto semplice quanto efficace, a comunicare l’importanza della prevenzione e dell’attenzione ai sintomi.

Metafora visiva efficace?